martedì 30 settembre 2014

Salsa vellutata (ricetta base)

Ingredienti

Preparazione

In un pentolino fate fondere il burro a fuoco basso, versatevi a pioggia la farina (così non si formano grumi) e mescolate. Appena la crema diventa dorata e liscia, diluitela versando a poco a poco il brodo freddo (può essere vegetale, di carne o di pesce). Mescolando portate lentamente a bollore e cuocete per circa un quarto d'ora. Regolate sale e pepe.

Salsa vellutata (ricetta base)

lunedì 29 settembre 2014

Salsa de chile verde

Ingredienti

Preparazione

Mettere nel frullatore il pomodoro, il peperoncino, la cipolla, l'aglio, il prezzemolo, l'olio, il sale e il pepe. Coprire e frullare. Versare in una pentola e portare a ebollizione. Abbassare la fiamma e cuocere mescolando ancora per 5 minuti fino a che il sugo si è raddensato.

Salsa de chile verde

domenica 28 settembre 2014

Salsa ravigote calda

Ingredienti

Preparazione

Scottate per pochi minuti lo scalogno in acqua bollente, sgocciolatelo e pestatelo finemente nel mortaio, amalgamatevi il burro e passate tutto al setaccio. Raccogliete il burro di scalogno ottenuto in una ciotola. Versate in una casseruola il vino bianco e l'aceto, mettere su fuoco moderato e fate ridurre di metà il volume, quindi incorporate lentamente la salsa vellutata e portate il liquido a leggera ebollizione. Lasciate su fuoco molto basso per qualche minuto, quindi togliete la casseruola dal fuoco e unite con delicatezza il burro di scalogno appena preparato e il cucchiaio di erbe tritata. Battete leggermente la salsa con la frusta per ben amalgamare tutti gli ingredienti, e servitela nella salsiera.

Salsa ravigote calda

sabato 27 settembre 2014

Burro al limone (2)

Ingredienti

Preparazione

Lavate il limone sotto l'acqua bollente e spazzolatelo con cura, quindi asciugatelo e grattugiatene la scorza, raccogliendola in una terrinetta. Unitevi il succo del limone, una presa di sale, il pepe tritato, l'erba cedrata e il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lavorate il tutto con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo. Stendete il burro su un piccolo vassoio, formate uno strato uniforme spesso circa 1 cm e fatelo raffreddare in frigorifero, dopodichè tagliatelo a quadretti e servite.

Burro al limone (2)

venerdì 26 settembre 2014

Salsa di noci (3)

Ingredienti

Preparazione

Pestate le noci con qualche pinolo a poltiglia e uniteli al burro che avrete sciolto in un tegame. Mescolate e lasciate insaporire quindi versate il composto in una terrina. Aggiungete il grana, il basilico e l'aglio tritati, sale e pepe. Mescolate di nuovo e unite un filino di olio e poca acqua calda per ottenere una salsa di media densità. Ideale per paste asciutte.

Salsa di noci (3)

giovedì 25 settembre 2014

Pesto ligure

Ingredienti

Preparazione

Lavate accuratamente in acqua fredda corrente le foglie di basilico e fatele asciugare all'aria, stese su un telo. Mettetele nel mortaio, asciutto, unite il sale e gli spicchi d'aglio e iniziate a pestare con il pestello di legno. Non battete con il pestello, ma schiacciate con forza, senza dare colpi nel mortaio. Unite quindi poco formaggio per volta alternando i due tipi e, quando avrete ottenuto un composto omogeneo, fate scendere l'olio d'oliva a filo mescolando con una spatola di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. E' un errore togliere il pesto dal mortaio per aggiungere l'olio, infatti parte della fragranza del basilico rimane sulle pareti del mortaio; aggiungendo quindi l'olio nello stesso recipiente, questo ne assorbe tutto l'aroma (per ottenere un buon pesto è molto importante la qualità del basilico, che dovrebbe essere riccio e ligure, come la qualità dell'olio, che andrebbe sempre scelto extra-vergine). Volendo è anche possibile preparare il pesto con l'ausilio del frullatore, che semplifica la preparazione e può dare dei risultati mediamente buoni; in questo caso si mettono l'olio, il basilico, l'aglio e il sale nel frullatore e si travasa il composto ottenuto in una terrina, dove si aggiungerà il formaggio. Frullate per pochi minuti, evitando che il pesto divenga schiumoso. Il pesto è una salsa fredda, ma si usa a caldo, mettendola nei minestroni o aggiungendola alla pasta asciutta, caldissima, dopo averla allungata con qualche cucchiaio d'acqua bollente. Variante: potete aggiungere pinoli leggermente tostati; oppure gherigli di noci e cagliata di latte.

Pesto ligure

mercoledì 24 settembre 2014